Mille e non più mille

Mille e non più mille

Tra mille suoi fratelli quell’albero hai veduto
Forse perché era il più verde
Forse perché era il più alto
Forse perché era il più solo.

Un secondo o un giorno poi fuggi oltre
Viaggi verso altri mille
Viaggi verso altre scelte
Viaggi verso altri sguardi.

Nella memoria dei mille già passati
Già si confonde l’episodio
Già si confonde l’impronta
Già si confonde l’emozione.

Se mille volte ancora credi di tornare
È certo che non lo ritroverai
È certo che non lo scorgerai
È certo che non lo comprenderai.

Mille vicende hanno mutato il suo aspetto
Forse anche i tuoi occhi
Forse l’albero non c’è più
E forse nemmeno tu.

161
Leave a Reply

Rispondi